Vita quotidiana e disuguaglianze sociali

Come è noto, le poderose trasformazioni che a partire dagli anni Ottanta si sono registrate in gran parte delle società occidentali hanno avuto pesanti implicazioni sulle condizioni in cui ognuno di noi è chiamato a costruire la propria biografia, e di riflesso hanno reso più difficile la lettura dei meccanismi attraverso i quali le disparità sociali si manifestano nell’esperienza quotidiana. Infatti, vi è un accordo pressocché unanime sull’idea che il processo di individualizzazione, quello di detradizionalizzazione e quello di destandardizzazione del corso di vita abbiano spinto la letteratura sociologica a rivedere l’armamentario teorico e metodologico attraverso cui studiare le ineguaglianze sociali.

Nell’ottica di mettere a punto strumenti concettuali adeguati a cogliere le caratteristiche della contemporaneità, negli anni più recenti la sociologia ha assunto la vita quotidiana come chiave di lettura per comprendere la disuguaglianza, la sua produzione, la sua riproduzione e, cosa che più conta, il modo in cui viene sperimentata. La sezione intende raccogliere contributi di stampo sia teorico sia empirico che, da diversi punti di vista, analizzano l’intreccio tra la sfera della vita quotidiana e il tema della disuguaglianza sociale. A titolo puramente esemplificativo vengono elencati di seguito alcuni possibili ambiti di riflessione:

• Rischi, incertezze e vulnerabilità: teoria sociale e disuguaglianze

• Disuguaglianze sociali e mercato del lavoro

• Genere: differenze e disuguaglianze

• Educazione e società: le disparità in campo formativo

• Tra passato, presente e futuro: tempo e disuguaglianze sociali

• Essere giovani oggi: distinzione, produzione e riproduzione delle disuguaglianze

• Vite ineguali. Corso di vita e disuguaglianze sociali

• Stile di vita, tempo libero e consumo: il ruolo delle risorse

• Disuguaglianze sociali nella salute e nell’accesso ai servizi sanitari

• Lotta alle disuguaglianze: misure attuali e sfide per il domani

• Disuguaglianze sociali 2.0. Il digital divide

• La pandemia non è uguale per tutti. Covid-19 e disuguaglianze sociali

Si richiede un long abstract che contenga i presupposti teorici, la metodologia, i risultati e la loro interpretazione e discussione. Il long abstract non deve superare le 2000 parole, al netto di titolo e di bibliografia. Le proposte devono pervenire entro il 15 settembre 2020* ai coordinatori della sezione:

CIRO CANGIANO: ciro.cangiano@unina.it

ROSALBA SARNATARO: rosalba.sarnataro@unina.it

*NUOVA SCADENZA PER INVIO ABSTRACT: 1 OTTOBRE 2020

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: